Scopri i nostri progetti attuali

Da Zero a K

1000 opere artistiche per diffondere la cultura delle Cure Palliative

Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere artisti professionisti e non, nazionali ed internazionali, che siano in grado di trasmettere attraverso i loro lavori o elaborati, emozioni e messaggi significativi, che possano trasferire i valori delle cure palliative e di Zero K alle persone anche lontano dal concetto di malattia. Un progetto per condividere e fare rete, per crescere insieme e coinvolgere Enti Pubblici e Privati, artisti e non, singoli cittadini o gruppi di lavoro.

A chi è rivolto

Musica, teatro, pittura, danza fotografia poesia o qualsiasi altra forma di artistica potrà concorrere.

Artisti, Cittadini, operatori sanitari, pazienti e famigliari, Enti Pubblici e Privati (Hospice ,RSA).

Potranno inviare i loro lavori tutti, anche tu. Non pensi di essere un artista? Non è una scusa, basta usare un po’ la fantasia. Ad esempio, una torta con la scritta “Zero K” oppure “Da Zero a K”.

Partecipa al nostro progetto e invia la tua opera

Basterà inviarci il link di WeTransfer oppure caricare il file direttamente sul sito

ZERO K NEL MEZZO 

Il nostro progetto pilota vuole promuovere l’appropriatezza degli interventi per costruire una reale rete di collaborazione con tutti gli attori protagonisti dell’assistenza 24h ore su 24h, 7 giorni su 7. Il progetto prevede un equipe formata da 7/10 professionisti sanitari volontari, formati che risponderanno nell’immediato al bisogno prestazionale, intervenendo nei casi in cui sia stata già delineata una pianificazione condivisa delle cure (Legge 219/2017) nelle realtà in cui nelle ore notturne non è prevista la figura dell’infermiere,  assicurando equità di trattamento per gli ospiti e stimolando la comunità ad investire su questi setting di cura.  

La Pandemia ha evidenziato criticità e difficoltà organizzative, mettendo in luce una carenza infermieristica cronica nelle residenze per anziani. Molte CRA del nostro territorio, non hanno personale infermieristico sufficiente, in grado di rispondere ai bisogni degli ospiti residenti, soprattutto nella fascia notturna, dove la gestione e la cura è affidata agli Operatori Socio Sanitari. Creare un equipe di collaboratori pronti a dare risposte in un’ottica di continuità assistenziale e risposte ai bisogni degli ospiti, restituendo dignità e rispetto delle scelte ( legge 219/2017). Creare percorsi formativi per Infermieri che possano vedere in questi setting di cura una crescita umana e professionale ed un futuro luogo di lavoro valorizzante, per se stesso e per la professione.

ZERO K TALK

Zero K Talk, la cultura delle cure palliative attraverso le forme espressive dell’arte contemporanea. QUESTA E’ UNA STORIA D’AMORE

Un TALK che vede ospiti e artisti alternarsi in dibattito e confronto sul tema delle cure palliative, sulla vita e la morte, con presentazione di Libri, scritti da noti personaggi del mondo delle cure palliative o autori di fama nazionale.

A seguire lo spettacolo teatrale scritto e diretto da Federica Cucco dal TITOLO “QUESTA E’ UNA STORIA D’AMORE” liberamente ispirato dal romanzo “Sediamoci qui” introduzione alle cure palliative di Paolo Vacondio ed ad altri testi inerenti le tematiche del mondo delle cure palliative, del dolore del lutto e della sofferenza. Interpretato da Mariangela Diana e Paolo Bruini con Musiche composte ed eseguite dal vivo da Roberto Andreoli Alessandro Pivetti e Daniela Bertacchini. Interventi di danza di Francesca Bacchelli e Leila Terrieri.

Un mix di emozioni coinvolgente ed intenso, che apre a spunti e riflessioni sulla Legge 38/2010 e sulla Legge 219/2017.

Un evento realizzato per diffondere la cultura delle cure palliative ed affrontare insieme i tabù della società.

UNISCITI A NOI

Diventa socio e avrai
una serie di vantaggi.